Contatti

Per entrare in contatto con NOTEM-SIMETRO puoi usare questo sito oppure scrivere al referente più vicino.

CERVIGNANO D’ADDA (LO)   M. Contini – email: mariastella.contini@libero.it
COMAZZO (LO)   M. Pancaldi – email: marcopancaldi@gmail.com
MEDIGLIA (MI)  O. D’Andrea – email:o.dandrea@libero.it
MELEGNANO (MI) M. Desci – email: michele.desci@gmail.com
MELZO (MI) M. Marcandalli – email: martino.marcandalli@fastwebnet.it
MULAZZANO (LO) e Cassino D’Alberi F. Ballerini – email: notem.mula@hotmail.it
PANTIGLIATE (MI)   C. Veneziano – email: venacla@tiscali.it
PAULLO (MI)   F. Di Bella, G. Broglia – email: notemsimetro@gmail.com
PESCHIERA BORROMEO (MI) – email:notemsimetro@gmail.com
PRESIDIO MARTESANA – email: chaosmos@autistici.org
SETTALA (MI)  
F. Zecchinello – email: notem.settala@email.it
TAVAZZANO (LO)   F. Frustaci – email: fausto.frustaci@libero.it
TRIBIANO – LANZANO (MI) D. Furnò – email:spacemega@gmail.com
ZELO BUON PERSICO (LO)   F. Di Bella, G. Broglia – email: notemsimetro@gmail.com


Annunci

12 risposte a Contatti

  1. Luigino Sigaudo ha detto:

    Visto che il territorio di Gessate dovrebbe essere pesantemente impattato da qs “furia catramatrice” suggerirei che si procedesse ad informare la popolazione con avvisi esposti e/o distribuiti nei luoghi più frequentati, ad es. alla stazione della metro

  2. -Il Fr@- ha detto:

    Quanti cittadini di Melzo sono presenti in questo blog?? … più siamo e più avremo possibilità di farci sentire, alla luce di quanto è già successo nei cantieri di Cassano d’Adda con la Bre.be.mi.
    Io NON voglio che quella MERDA giunga fino alle porte delle nostre case, sia per noi che per le generazioni future!

    • notemsimetro ha detto:

      Sul sito trova i nomi dei ns. contatti a Melzo ed in zona Martesana, in particolare qui è in costruzione il presidio permanente, dove la TEm vorrebbe passare.. se può la invitiamo di andare a trovare i compagni che vi stanno lavorando. A Melzo il riferimento è Martino Marcandalli (sopra c’è la sua email, il telefono è sulla guida). A presto.

  3. SIoNO? ha detto:

    Sono un frequente utilizzatore forzato di tangenziale est e paullese per questioni di lavoro. Forzato perchè se gli spostamenti con i mezzi pubblici non implicherebbero tempi insostenibili non avrei dubbi a lasciare a casa l’auto. Da un lato soffro quindi le code infinite e lo stress che deriva dallo spostarsi in auto sulle arterie della nostra zona e dall’altro la mancanza di una rete di mezzi pubblici consistente ed efficace. Sono un fervente sostenitore che prima di tutto bisogna rafforzare il trasporto pubblico e ferroviario e in secondo luogo bisogna migliorare il sistema viario oggettivamente al collasso.
    Sono quindi in principio d’accordo con la battaglia che portate avanti ma d’altro canto ritengo che sia necessario rivedere la viabilità intorno a Milano, essendo le varie tangenziali e autostrade il corcevia di tutto lo spostamento di merci e persone del nord italia (si pensi alle merci dall’Europa a tutta l’area a sud di Milano…da Lodi fino a Palermo e da Est a Ovest e viceversa). Per una battaglia efficace ci vorrebbero delle proposte ben studiate e delle alternative proponibili e “forti” che possano dare filo da torcere alla giustificazione cieca di nuove strade da parte delle istituzioni. Consultando questo sito però non vedo nulla di immediatamente fruibile (es. un documento strutturato e sostenuto da uno studio serio) in un formato scaricabile e diffondibile che chi arriva a questo sito possa consultare per farsi una propria idea indipendente. Esiste già qualcosa di simile? Se si dove si può reperire?
    Quanto sopra vuole essere un suggerimento allo sviluppo del sito e per una battaglia piu efficace.
    Saluti

  4. Sara ha detto:

    Ciao, io mi chiamo Sara e faccio parte del collettivo Uscite di sicurezza, della bassa bergamasca. Siamo venuti alla festa che avete organizzato a Pessano.
    Prima di conoscere voi pensavo che fare un presidio permanente qui fosse impossibile.
    Nella zona dove abito presto passerà la BreBeMi e la vostra esperienza ha fatto crescere in me e negli altri il coraggio e la voglia di fare anche noi un presidio, ma per adesso è solo un’idea da organizzare.
    Vi scrivo perchè Martedì 31 Gennaio, ore 20.30, a Treviglio ci sarà un’assemblea in cui si parlerà della BreBeMi, se venite potreste portare la vostra esperienza e magari dare qualche suggerimento anche a noi.
    Il posto è dove c’è la Cassa Rurale (che è una banca). Lo dovreste trovare in fretta perchè è vicino a dove siete venuti per l’altra assemblea.
    A presto

  5. Marco ha detto:

    So di andare assolutamente controcorrente rispetto agli obiettivi che il Vostro comitato si è dato, cioè quello di bloccare la costruzione della TEM. Io, pur non essendo un amante del cemento, ritengo invece che questa opera sia assolutamente necessaria al fine di decongestionare le strade statali che attraversano i paesi scaricando buona parte del traffico su autostrade che solo tangenzialmente toccano i paesi stessi. La Vostra idea di potenziare il sistema Metropolitana, per quanto fantastica, cozza con la totale mancanza di fondi che ATM ha per sviluppare progetti che consentano un’ulteriore sviluppo delle attuali linee metropolitane. Personalmente (e so che andrò incontro ad insulti) ritengo i comitati locali no-qualisasicosa un potenziale danno per un Paese che deve crescere e ritengo, in linea di massima ma accetto il confronto, che in questi comitati prevalga la linea del “not in my garden”…. non nel mio giardino. Io personalmente abito in una zona dove esistono i cantieri della BreBeMi e non mi sognerei mai di bloccare un opera che contribuirà quasi sicuramente a scaricare parte del traffico della ormai vetusta A4.Credo sia necessario farcene una ragione: 50anni fa si è deciso di andare su gomma (per fare un favore a FIAT), e ormai mancano le infrastrutture su rotaia. Ma sono convinto che se RFI dovesse decidere di investire sulla rotaia, nascerebbero comitati NO-Treno e via dicendo…. Mi aspetto un mare di insulti ma credo sia corretto dire ciò che si pensa anche se su un blog monoidealista. Concludo dicendo che non mi occupo di edilizia ma di elettronica e telecomunicazioni, quindi non sono direttamente interessato, dal punto di vista imprenditoriale, all’opera.

    • notemsimetro ha detto:

      Caro Marco,
      ti ringraziamo per il tuo contributo al dibattito, sei forse il primo che espone alcune idee in maniera civile, al contrario di autorevolissimi alti papaveri che credono che no si sia degli zotici ignoranti e non si conosca la geografia, l’urbanistica, e la politica del territorio.
      Hai ragione quando dici che soldi per le metropolitane non ce ne sono, ed anche per questo noi lottiamo, perchè lo stato (e gli enti locali) si impegnino a stanziarli, perchè con la benzina a 2eu al litro, è dura immaginare che l’auto sarà il mezzo di trasporto piu’ amato in futuro.
      Parli di decongestionare le strade con la TEM: ecco, qui sta il punto, a TEM costruita, statali raddoppiate, la velocità di territorio passerà da 27 a 31km/h… perchè TEM porta NUOVO traffico, solo al casello di Paullo si stimano 25.000auto /gg.
      E’ qui la fregatura! il traffico raddoppia!
      Con questa crisi mondiale sarà poi disincentivato l’uso dell’Autostrada per intero,(si parla di 4-5eu a viaggio) e quindi per risparmiare quasi tutti si aributteranno sulle strade odierne, che non hanno manutenzione, vanno a pezzi, e tutti noi facciamo ogni giorno per andare a lavorare. Noi non ci consideriamo affetti dalle sindromi NIMBY: la nostra lotta è comune con tante altre nel NORD Italia, perchè crediamo che il modello proposto non sia utile a pendolari e lavoratori ma solo alla speculazione edilizia e finanziaria.
      Un ultimo accenno alle banche: non si puo’ accettare che parta un opera coperta al 5% dai così detti privati: questi vanno avanti a prestiti ponte, e sai perchè? nemmeno le banche ci credono alla TEM, oggi, e quindi il rischio è che si parta con cantieri fatti come capita e poi tocchi a noi ( lo stato) intervenire… oppure capitino casi come BREBEMI, nella tua zona, dove sotto i cantieri ci si butta qualche schifezza e si inquina un po’ di falda lombarda, perchè tanto qui nessuno vede niente.
      Non pretendiamo in poche righe di averti convinto, e spero che e nessuno di noi si metta ad insultare chi pacatamente pone questioni come te in maniera civile.
      Ti invitiamo, se vuoi, ad andare un giorno in Presidio Martesana, e a parlare con i ns. compagni di lotta, e se vuoi guarda questo video dell’ultima manifestazione:
      http://video.repubblica.it/dossier/battaglia-no-tav/martesana-va-in-strada-la-protesta-dei-no-tem/90764/89157

      Grazie,
      per il comitati di Paullo
      Giancarlo Broglia

  6. donatella ha detto:

    Sono un’abitante di Vignate e come altre persone ho partecipato ad un’assemblea pubblica nella quale sono intervenuti esponenti della Brebemi a spiegare l’impatto che avrà nel ns. territorio che purtroppo si trova tra la SP Cassanese e la SP Rivoltana (che verrano raddoppiate). Lo scempio ambientale è già visibile e nella Tenuta Invernizzi con la quale confiniamo, hanno iniziato ad abbattere i primi di 1.200 alberi!!! Il mio comune è uno dei pochi che si è opposto a questa cementificazione ma purtroppo calpestato da tutti quelli che condividevano il progetto. Oramai il dado è tratto e ogni giorno assisto alla follia di chi ha deciso di investire anziche nel trasporto pubblico in ulteriori strade. Le aziende che chiudono, la gente che non puo’ piu’ permettersi di mantenere l’auto , il carburante alle stelle e il petrolio che prima o poi finirà: è così difficile guardare al futuro, all’ambiente che lasceremo ai ns. figli e non pensare solo al profitto?

    • notemsimetro ha detto:

      Gentile Donatella, grazie per le tue note.
      Non piangiamo sul latte versato e sulle occasioni perse, ma indignamoci come fai te sui drammi di Brebemi, a partire dal non rispetto della tenuta di Trenzanesio, oppure sui cantieri sotto sequestro lungo l’autostrada per le note vicende.
      Nulla è perduto, per noi NO TEM SI METRO , e non lo scriviamo per dirti “arrangiati” Brebemi oramai te la tieni,ma per invitarti ad unirti alla nostra lotta, perchè TEM;BREBEMI;PEDEMONTANA sono tutte nella stessa famiglia povera che va avanti solo a prestiti ponte: fermarne una vuol dire fermarle tutte, sono tutte legate insieme!
      Spero tu voglia prendere contatti con noi più stretti, a Vignate non abbiamo nessuno, e siamo pronti a fare tutte le cose che servono a partire da assemblee più chiare su danni delle autostrade).
      Se ti capita passa a Pessano in presidio o segui un po’ il sito e vedrai dove saranno le prossime iniziative

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...